“T’INSEGNO UN PAR DE CIUFOLI”

“T’insegno un par de Ciufoli” dopo un anno di repliche e’ gia’ un cult e tra sold out di spettatori e di risate, non e’ poi tanto strano che le persone lo rivedano piu’ di una volta. Anche gli attori arrivano sul palco ed iniziano subito a ridere, e il pubblico lo percepisce seguendoli a ruota.

Le gag saranno di tutti i colori ed in tutte le salse, non mancheranno i “paesanotti” all’ultimo grido (Roberto Ciufoli), esaminatori pieni di se (Pino Insegno), ballerine e gruppi musicali tutti raccolti in un unico personaggio (Federico Perrotta il “maratoneta”) e un’autentica macchietta pronta a riempire i cambi di scena (Vito Ubaldini). Ci saranno sketch sempreverdi come la seduta dal dentista, e monologhi tratti dalla vita quotidiana con confronto tra cinema e finzione tecnica, e realta’ quotidiana, con le scene imbarazzanti dalle risate incorporate, ed anche la settimana bianca full optional.

E quando si pensava fosse tutto finito, ecco salire sul palco Maurizio Battista, pronto a stendere il pubblico definitivamente con le battute improvvisate con gli altri “mostri” della serata.

Da non perdere per tutta la famiglia e per tutte le eta’ e consigliato come terapia del sorriso per piu’ volte l’anno.

Alessandro