“Miseria e Nobilta'” rivisitato in stile romanesco da Pietro Romano al teatro Ambra alla Garbatella

pietroromano_miserianobiltaQuando decidi di portare in scena una commedia scritta da un maestro sacro come Eduardo Scarpetta e portata al cinema da due personaggi che si chiamavano Toto’ e Peppino, gia’ sai che le attese saranno tante, se poi decidi anche di rivedere il testo in romanesco, l’azzardo e’ alto, a meno che tu non sia Pietro Romano.

Pietro si reinventa di nuovo nella celebre maschera di Felice Sciosciammocca garantendo successo al teatro che lo ospita e divertimento e risate per il pubblico che oramai lo segue ovunque, opera da 0 a 100 anni perche’ non e’ mai volgare e di una comicita’ immediata, sempre pronto a coinvolgere lo spettatore con i suoi continui ed “imbarazzati” fuoriscena ai malcapitati ritardatari.

La storia racconta di come il principe Eugenio (Edoardo Camponeschi) sia innamorato di Gemma (Eleonora Manzi) figlia di un cuoco arricchito, sua eccellenza Appio Giovanni (Valentino Fanelli), mal vista dalla famiglia nobile di lui. Lo stratagemma e’ quello di far improvvisare l’amico Felice Sciosciammocca (Pietro Romano) affamato da sempre (nel vero senso della parola), nel ruolo di padre della casata nobiliare in cambio naturalmente di vitto ed abiti adatti allo stile aristocratico.

A seguire il “nobile” Felice, ci sara’ la sua figliastra Pupetta (Beatrice Proietti), la contessina (anche lei a caccia di cibo), mentre rimarra’ in disparte, forse, con buona pace di tutti, la compagna Bruttia (Marina Vitolo).

Colpi di scena e gag a non finire con l’immancabile scena della tavola apparecchiata, dove Pupetta incontrera’ il suo spasimante Pierino (Marco Todisco sempre piu’ bravo) che scoprira’ essere il fratello di Gemma, e Rosetta (Francesca La Scala) incontrera’ l’ex marito Felice, senza dimenticare la prestazione servizievole del “servo” Bamba (Mirko Susanna).

Quando tutto sembrera’ compromesso con l’entrata in scena di Bruttia, si dara’ il via alle danze finali, con tutto quello che non ti aspetti.

Altro successo firmato Pietro da condividere con tutti.

Alessandro

 

 

REGIA DI
Pietro Romano
CON
Pietro Romano

SCRITTO DA
Eduardo Scarpetta

ADATTAMENTO
Pietro Romano

ORARI SPETTACOLO
Dal martedì al venerdì ore 21:00
Sabato ore 17:30 e 21:00
Domenica ore 17:30