“Il tempo delle mail” al Teatro dei Satiri

Cosa succede se il tuo migliore amico si risveglia dopo 28 anni di coma, e tu sei l’unico riferimento di famiglia che gli è rimasto?

E come spiegargli che ti sei sposato con la sua fidanzata?
E’ questa in sintesi la trama della pièce “Il tempo delle mail” un altro piccolo gioiello scaturito dalle mani di Giulia Ricciardi alla sua seconda stagione di repliche.
Alma, Tony ed Alex si conoscono da sempre, fin dall’adolescenza. Un’adolescenza vissuta negli anni 80. Tony ed Alex sono amici per la pelle nonché compagni di scuola. Alex è fidanzato con Alma che è un po’ più giovane dei due. I tre sono sempre insieme, un po’ come i tre moschettieri. Ma nel 1985, anno della maturità di Tony ed Alex, quest’ultimo ha un gravissimo incidente di moto e finisce in coma. Si risveglierà nel 2014 ed è da qui che partiremo. Sono passati 28 anni e il mondo è cambiato. Tutto è cambiato … troppo!
Patrizio Cigliano, Milena Miconi, e Andrea Lolli sono i tre bravissimi interpreti di questa piacevole commedia, impegnati a riprodurre le atmosfere glitterate degli anni ottanta ai nostri giorni. 
Senza un attimo di sosta la storia vola via tra equivoci, e piccole menzogne, che aiuteranno il povero Alex a comprendere di aver “dormito” per ventotto anni, e ad introdurlo al futuro.
Ottima la scelta delle musiche, in tono con le situazioni che via via si dipanano durante la storia ( una chicca è Tovarish Gorbachev dei Midnight Moscow).
Ottima anche la scenografia, che ad un certo punto vede inserire sul palco il “grigione” della sip, ed il mitico commodore 64!
“Il tempo delle mail” al Teatro dei Satiri a Roma fino al 26 ottobre, ed al Teatro Gioiello di Torino dal 21 al 26 Gennaio.
Se ne consiglia la visione a tutti i nostalgici degli anni ’80!!!