“Il sogno di CLIO” di Carmen Morello al teatro L’Aura di Roma

“il Sogno di CLIO” e’ un dramma che mantiene sempre l’attenzione alta, fin dal primo istante, quando il marito tradito uccide la moglie abbracciata all’amante e permette al pubblico di vestire i panni del giudice ed iniziare a tormentarsi, sul perche’, su cosa significhi realmente la parola giustizia.

La storia e’ ambientata negli anni ’20, in pieno conflitto mondiale, dove la giustizia non era ancora matura, ancora condizionata dalla guerra e da una cultura patriarcale. dove i diritti di ogni individuo erano in base al suo peso sociale.

Per questo motivo non destava scalpore il fatto che il marito rimanesse impunito, mentre l’amante avrebbe subito tutte le condanne del caso.

La storia parla di due innamorati costretti a separarsi durante la guerra, si scrivevano tutti i giorni, perche’ era forte l’amore ed ognuno mancava all’altro. Ma il tempo si faceva sempre piu’ lungo e la donna si sentiva sempre piu’ sola e le visite del migliore amico del marito erano un raggio di sole in quella vita sempre piu’ tormentata. Mentre aumentavano le visite, cambiavano i sentimenti, ed anche la “gente” del paese iniziava a parlare ed una gravidanza inattesa creava sempre piu’ perplessita’ e faceva crescere il numero di malelingue che raggiungevano con sempre piu’ insistenza il marito alle armi.

Una visita di troppo ed un ritorno inatteso diedero inizio alla tragedia, il marito perde il lume e spara alla moglie persa nelle braccia del suo amante, un doppio tradimento, perche’ era anche il suo miglior amico.

La Musa Clio cerchera’ di alleviare il dolore del marito ciabattino, perche’ anche se la giustizia lo ha assolto, non si puo’ dire lo stesso della sua coscienza. Qui nasce il tormento, la ricerca di una redenzione che non si puo’ realizzare, perche’ non c’e’ piu’ nessuno in vita a cui chiedere perdono.

Sul palco si alterneranno anche 2 ballerini, un trio rap, una cantante ed una violinista che renderanno lo spettacolo coinvolgente fino alla fine dando al pubblico il tempo di pensare e partecipare al dramma del protagonista.

Uno spettacolo da vedere e che premia il coraggio di tutti gli artisti sul palco.

Alessandro

11.10.2017
 
Alessandro Bisegna
Author: Alessandro Bisegna

Da sempre timido e introverso, la comunicazione e' diventata la mia passione. Viaggiare, conoscere e confrontarmi con altre lingue e culture, hanno stimolato sempre di piu' la mia curiosita' ed hanno influito tantissimo sul mio carattere, rendendomi sempre piu' disponibile verso nuove avventure. Mi piace ricercare l'equilibrio in ogni situazione per poi poter rompere gli schemi. Cit. preferita: "...agisci da uomo libero e sarai re; agisci da re e sarai un tiranno..."

Comments are closed.